Santa Comunione in bocca e in ginocchio

click sull'immagine per ingrandire e salvare

Sia amato, adorato, e ringraziato in ogni momento
Gesù Vivo
nel Santissimo e Divinissimo Sacramento

___________________________________________________________________________________________

Preghiera per la Comunione spirituale

Recitare l’Atto di Dolore…

Dio Misericordioso... abbi pietà di quest'uomo che hai davanti.
Abbi pietà di quest'uomo che sbaglia in continuo.
Abbi misericordia ogni volta che vedi i miei errori 
ed aiutami ad amarTi e a farmi provare contrizione perfetta
per tutti i miei peccati che Ti hanno offeso. Dio... abbi pietà di me.
Dio... abbi misericordia di questo povero peccatore 
che cerca il Tuo aiuto poiché in Te spera e confida.
Amen.

						Gesù a Conchiglia


Gesù mio, credo che sei presente nel Santissimo Sacramento.
Ti amo sopra ogni cosa e Ti desidero nell'Anima mia.
Poiché ora non posso riceverti nella Santa Comunione,
vieni almeno spiritualmente nel mio cuore.
Come già venuto, Ti abbraccio e mi unisco a Te,
non permettere mai che mi allontani da te. Amen.

Preghiera da recitare dopo la Santa Comunione Eucaristica o spirituale

Ogni volta che voi, in grazia di Dio, vi avvicinate all’Eucarestia
e la prendete tramite la bocca dentro di voi… in quel momento 
il Cristo si unisce Carnalmente a voi. E Lui e voi diventate 
un Corpo solo e un’Anima sola. Dio in voi… e voi in Dio!
Sublimate quell’istante con questa piccola preghiera:

O Dio Illustrissimo…
che Ti sei degnato di entrare in me per mio volere
assorbimi in Te e trasforma tutto il mio essere
a Tua Somiglianza d’Amore.
Amen.	
					Lo Spirito Santo a Conchiglia

___________________________________________________________________________________________

Dai Documenti del Magistero della Chiesa Cattolica
sul rispetto da portare a Gesù Vivo, Vero e Presente nella Santissima Eucarestia :

OGNI FEDELE CATTOLICO DEVE CONOSCERE CHE HA IL DIRITTO DI RICEVERE
LA SANTA EUCARESTIA IN BOCCA E IN GINOCCHIO

LA SANTA EUCARESTIA si può ricevere in bocca e in ginocchio e come il Papa conferma.
Per approfondimenti:
ISTRUZIONE Redemptionis Sacramentum
su alcune cose che si devono osservare ed evitare circa la Santissima Eucaristia (23 aprile 2004) documento redatto e pubblicato dalla CURIA ROMANA attraverso la CONGREGAZIONE PER IL CULTO DIVINO E LA DISCIPLINA DEI SACRAMENTI

Al paragrafo 91 del documento si legge:
Non è lecito, quindi, negare ad un fedele la Santa Comunione per la semplice ragione, ad esempio, che egli vuole ricevere l’Eucarestia in ginocchio oppure in piedi.

Al paragrafo 92 del documento si legge:
Benché ogni fedele abbia sempre il diritto di ricevere, a sua scelta, la santa Comunione in bocca, se un comunicando, nelle regioni in cui la Conferenza dei Vescovi, con la conferma da parte della Sede Apostolica, lo abbia permesso, vuole ricevere il Sacramento sulla mano, gli sia distribuita la Sacra Ostia. Si badi, tuttavia, con particolare attenzione che il comunicando assuma subito l’Ostia davanti al ministro, di modo che nessuno si allontani portando in mano le Specie Eucaristiche.
Se c’è pericolo di profanazione, non sia distribuita la Santa Comunione sulla mano dei fedeli.
Riferimento a « LA RIVELAZIONE » data a Conchiglia il 6 giugno 2000 - Gesù

“ NEL NOME DI GESÙ OGNI GINOCCHIO SI PIEGHI, NEI CIELI, SULLA TERRA E SOTTOTERRA ” (Fil, 2,10)

IL MISTERO E IL CULTO DELLA SANTA EUCARESTIA - Epistola (DOMINICAE CENAE) inviata a tutti i Vescovi e Sacerdoti da Papa Giovanni Paolo II - 24 febbraio 1980 : “ (…) Con quanta eloquenza il rito dell’unzione delle mani dei Sacerdoti nella nostra ordinazione in rito latino ci dice che una Grazia ed un potere speciale dello Spirito Santo sono necessari proprio per le mani dei Sacerdoti! Toccare la Santa Eucaristia e distribuirla con le mani è un privilegio degli Ordinati ”.

DONO INESTIMABILE - (INAESTIMABILE DONUM) Riguardo Alcune Norme Concernenti il Culto del Mistero Eucaristico, di Giovanni Paolo II. La Santa Congregazione per i Sacramenti ed il Culto Divino. (Giovedì Santo) 3 aprile 1980 : “ (…) La Santa Eucaristia è il Dono del Signore, che si dovrebbe distribuire ai laici ATTRAVERSO LA MEDIAZIONE DEI SACERDOTI CATTOLICI che sono ordinati specialmente per quest’opera. Ai laici non è permesso né di prendere l’Ostia Sacra da soli, né il Calice Consacrato ”.

L'ANNO DELL'EUCARISTIA, fortemente voluto dal papa Giovanni Paolo II, è iniziato con il 48° Congresso eucaristico internazionale, dal tema « L’EUCARISTIA, LUCE E VITA DEL NUOVO MILLENNIO », ospitato a Guadalajara in Messico, dal 10 al 17 ottobre 2004 e terminato con la XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, indetto dal Papa il 29 novembre 2003, celebrata dal 2 al 29 ottobre 2005 in Vaticano, sul tema L’Eucaristia fonte e culmine della vita e della missione della Chiesa. Il tema dell'Anno dell’Eucaristia, proclamato dal papa durante l'omelia della Santa Messa celebrata sul sagrato della Basilica di San Giovanni in Laterano in occasione del Corpus Domini il 10 giugno 2004, è naturalmente quello dell'Eucaristia, che sta al centro della vita della Chiesa.

Santo Vangelo secondo San Matteo 20,28
« Appunto come il Figlio dell'uomo, che non è venuto per essere servito,
ma per servire e dare la Sua Vita in riscatto PER MOLTI ».

Santo Vangelo secondo San Matteo 26,27-28
Poi prese il calice e, dopo aver reso grazie, lo diede loro, dicendo:
« Bevetene tutti, perché questo è il Mio Sangue dell'Alleanza,
versato PER MOLTI, in remissione dei peccati ».

Santo Vangelo secondo San Marco 10,45
« Il Figlio dell'uomo infatti non è venuto per essere servito,
ma per servire e dare la propria Vita in riscatto PER MOLTI ».

Santo Vangelo secondo San Marco 14,23-24
Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti.
E disse: « Questo è il Mio Sangue, il Sangue dell'Alleanza versato PER MOLTI ».

Santo Vangelo secondo San Luca 13,24
« Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché MOLTI, vi dico,
cercheranno di entrarvi, ma non ci riusciranno ».

___________________________________________________________________________________________

click sull'immagine per ingrandire e salvare
ANNO EUCARISTICO OTTOBRE 2004 - OTTOBRE 2005
 

Cara Conchiglia della Santissima Trinità,
ho fatto questo quadro per te pensando a Gesù
che in tutte le Sante Messe si immola per l’umanità intera
versando il Suo Sangue Divino per molti di noi,
in riparazione dei peccati.

Lo vedo elevato sopra la Terra, dalle mani stanche ma sante,
protese verso l’azzurro cielo, di Papa Giovanni Paolo II.

 “Annunziamo la Tua Morte Signore,
proclamiamo la Tua Resurrezione
nell’attesa della Tua Venuta”. 

Ti ringrazio o Gesù di essere VIVO e VERO nella Santa Eucarestia,
per poterTi amare, adorare e ringraziare in eterno.

19 ottobre 2004

Con affetto,
                                    GIORDANO


In occasione dell’Anno Eucaristico Ottobre 2004 - Ottobre 2005, il signor Giordano Crocco di Vicenza, Italia ha fatto dono a Conchiglia-Movimento d'Amore San Juan Diego del quadro riprodotto nella figura, che rappresenta Gesù Vivo e Vero nel Santissimo e Divinissimo Sacramento tra le Mani Consacrate di Papa Giovanni Paolo II. (Olio su tela, cm 100 x 70).